Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone

Torna l’appuntamento dell’Ascensione a Propezzano di Morro d’Oro, una grande festa religiosa che qui si lega anche all’ apparizione della Madonna del 10 maggio del 715, infatti l’ Abbazia di Santa Maria di Propezzano (https://www.valledelleabbazie.it/project/santa-maria-di-propezzano/ ) è un Santuario Mariano.

L’ Ascensione a Propezzano è sempre stata una festa molto sentita in zona, il sabato pomeriggio ancora oggi ci sono piccoli pellegrinaggi dai paesi vicini, oltre all’afflusso spontaneo di tante persone. Il ritrovo è nel piazzale antistante la chiesa dove si aspetta il corteo processionale con la statua della Madonna  che parte dalla chiesa madre di San Salvatore e San Nicola di Morro d’Oro.

Il corteo attraversa la bella campagna Morrese lungo un percorso inserito nel tracciato del sentiero di Valle delle Abbazie. Una volta arrivato davanti all’Abbazia, il sacerdote inizia il rito dell’apertura della Porta Santa; tutti i pellegrini entrano attraverso la Porta e, rispettando la tradizione, escono ed entrano per tre volte passando per due porte. Nei giorni che la Porta Santa rimane aperta si può lucrare l’indulgenza rispettando le disposizioni della Chiesa.

Un tempo questa era una delle grandi feste(fiera) della Valle, oltre all’aspetto religioso c’era una grande fiera ed essa era anche il primo appuntamento con la tradizionale porchetta, giacchè questo cibo di strada si trovava nelle feste paesane da maggio a settembre questa ricorrenza apriva la stagione per i porchettai. Oggi l’attesa è ridotta poiché la porchetta, come tutto, si trova in qualsiasi periodo dell’anno perdendo la sua caratteristica di stagionalità.

L’apparizione della Madonna è avvenuta il 10 maggio 715 a tre vescovi di ritorno da un pellegrinaggio in Terra Santa, la particolarità dell’apparizione consiste nel fatto che la Madonna si è manifestata sopra una pianta di corniolo (crognale), da qui Madonna del Crognale. La Madonna di Propezzano fa parte di quella grande tradizione delle Madonne Arboree o anche Vergini Arboree, nella Valle ce ne sono altre.

Le Madonne Arboree, la cui venerazione sarebbe nata in seguito a ritrovamenti o apparizioni che in un certo qual modo evidenziano un rapporto con il mondo vegetale; la Madonna simboleggia, di volta in volta, l’albero cosmico, l’albero della vita, l’albero della fede, l’albero della guarigione, l’albero della prosperità come nel nostro caso.