Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone

I “Concerti delle Abbazie” propone eventi musicali all’interno delle Abbazie delle valli Mavone e Vomano nel periodo ottobre-novembre, permettendo agli appassionati e ai turisti fuori stagione di godere ancora del territorio tramite un’offerta di qualità.

Essi mettono insieme bellezza e bravura e fanno vivere gli edifici in maniera diversa dal solito, coinvolgendo più sensi. Veramente la musica e in particolare questo tipo di musica dentro questi edifici millenari, crea emozioni.

L’Organizzazione

La terza edizione, mirabilmente curata ancora dal maestro Carlo Michini, ha una valenza particolare per gli organizzatori.

Essa ha il sapore del ricordo e la voglia di lenire e superare le ferite inferte dagli eventi naturali, intensi ed avversi, accaduti nell’autunno-inverno 2016/17 nel centro Italia. Ricordiamo che lo scorso anno i Concerti furono interrotti e sospesi a causa del terremoto del 30 ottobre.

Le parole del Maestro  danno la cifra dello stato d’animo di chi li propone: “ Quest’anno più che mai la Musica diventa tramite di messaggio che va oltre se stesso, un messaggio che tende a raccontare e diffondere le difficoltà di una terra e di un popolo. L’evento artistico diventa momento di condivisione e solidarietà. E’ il momento in cui ci si rende conto che una ferita non può e non deve essere elemento di debolezza ne’ tantomeno motivo di compassione, ma è solo una specie di “fotosintesi culturale” che trasforma l’energia negativa in positiva…”

Gli artisti che prendono parte all’evento sono talenti nazionali ed internazionali molto apprezzati e sicuramente regaleranno alla platea esecuzioni magistrali.

Tre sono le Abbazie che li ospitano, San Clemente al Vomano, Santa Maria di Ronzano e Santa Maria di Propezzano, mentre a Canzano il Santuario della Madonna dell’Alno sostituirà l’ abbazia di San Salvatore, inagibile.

Anche quest’anno l’ingresso è gratuito grazie al sostegno di alcune realtà economiche e all’impegno dell’associazione Itaca, delle Parrocchie e delle Amministrazioni Locali.

Programma dettagliato